Notebook portatili touch screen

Prodotti trovati: 662 Filtra risultati

Produttore

Prezzo

106
98
144
314

Dimensioni schermo

Touch screen 1

RAM

Capacità SSD totale

Capacità HDD totale

Scheda grafica dedicata

Memoria grafica dedicata

Durata batteria

Peso

Tastiera retroilluminata

Produttore processore


Guida all'acquisto Notebook con touch screen

Il mercato propone diverse tipologie di notebook, alcune più interessanti e versatili di altre. Tra queste troviamo sicuramente i notebook touch screen, prodotti con performance da PC portatili a cui uniscono la praticità di un display touch. Si tratta, dunque, di computer ibridi estremamente potenti e versatili, destinati sia a utilizzo privato che professionale. Vediamo insieme come scegliere i migliori.

Come scegliere un notebook touch screen

Abbiamo detto che un notebook touch screen è in grado di rispondere a un gran numero di necessità. Ma quali sono i fattori da considerare per l'acquisto? Di seguito i principali:

  • CPU e RAM. Il processore (CPU) definisce la potenza di calcolo del notebook. La RAM invece, è la memoria virtuale non permanente. Una CPU potente permette un utilizzo del computer più "avanzato", magari con applicazioni di rendering 3D e videomontaggio. Un maggiore quantitativo di memoria RAM invece, rende il PC più fluido anche nella gestione di diversi programmi in contemporanea.
  • Storage. Questo dato determina la quantità di dati archiviabile sul notebook. In commercio esistono computer con hard disk tradizionali, più capienti e lenti, e modelli con dischi SSD, solitamente meno capienti ma molto più veloci.
  • Connettività. Riguarda il numero di porte disponibili, tra cui HDMI, USB, micro USB, slot micro SD, lettori di schede e altre ancora. Un numero più grande di connessioni rende il notebook più versatile e adatto a diverse applicazioni.
  • Autonomia. Si tratta di un fattore molto importante da valutare anche e soprattutto per quelle persone che intendono utilizzare il notebook in mobilità. Modelli di buona qualità possono arrivare a offrire anche più di 10 ore di autonomia, e la funzione di ricarica rapida.
  • Display. Ovviamente in un notebook touch screen quello del display è uno degli elementi principali da valutare. In questo caso, infatti, non si dovranno considerare solamente le dimensioni del display (di solito inferiori ai 14 pollici), ma anche la luminosità e la sensibilità del touch screen stesso. È opportuno precisare che non tutti i notebook touch screen sono identici. La maggior parte dei modelli, ad esempio, è in grado di rilevare lo scorrimento sia dal basso verso l'alto che nella direzione opposta del dito su una pagina web. I migliori computer però, sono regolati finemente sull'utilizzo del pennino digitale, oltre al fatto che offrono funzionalità specifiche.

Notebook touch screen: non solo hardware

Nella scelta di un notebook touch screen ci sono moltissimi elementi da valutare, che non riguardano solamente la componentistica interna del PC. Tra questi troviamo l'aspetto del design. In commercio troviamo modelli con linee differenti tra loro, ma da valutare attentamente in questo frangente è ad esempio il peso. Qualche centinaio di grammi di differenza possono incidere notevolmente su un utilizzo in mobilità.

In secondo luogo va valutata l'azienda produttrice. Il consiglio in questo caso è di affidarsi ai nomi noti del mercato, che garantiscono qualità e affidabilità. La scelta del notebook infatti, non deve essere tanto legata a un marchio specifico, quanto piuttosto alle caratteristiche in grado di soddisfare le proprie esigenze. Ad ogni modo, tra i principali brand troviamo ASUS, HP, Acer, DELL, Samsung, e molti altri ancora.

Anche il sistema operativo ha il suo peso nella scelta del prodotto da comprare. Sicuramente il più diffuso e conosciuto è Microsoft Windows 10, ma Chrome OS si sta facendo sempre più strada. Anche in questo caso la scelta rimane personale. Fino a non molti anni fa non esistevano dubbi, anche perché Windows era sostanzialmente l'unica opzione possibile.

Chrome OS però, si sta diffondendo sempre più, e i Chromebook proposti sul mercato riescono a restituire prestazioni di tutto rispetto a fronte di prezzi comunque contenuti. Oltretutto le applicazioni per il sistema operativo Google, inizialmente poche e legate nel funzionamento a una connessione internet, sono sempre più numerose e non fanno più rimpiangere la concorrenza.