Pneumatici Auto invernali

Prodotti trovati: 111 Filtra risultati
Inverno

Produttore

Prezzo

26
18
17
21
29

Stagione 1

Larghezza Pneumatico

Proporzioni (altezza/larghezza)

Diametro

Indice di carico

Indice di velocità

Indice di aderenza sul bagnato

Emissione acustica


Guida all'acquisto Pneumatici invernali

Scegliere pneumatici invernali per auto rappresenta la migliore opzione possibile da novembre a marzo, ossia quando le temperature si abbassano notevolmente. In queste condizioni climatiche le performance delle gomme estive calano vertiginosamente, mettendo in forte discussione la sicurezza del veicolo e dei passeggeri.

Come funzionano gli pneumatici invernali

Per capire il funzionamento delle gomme invernali è necessario innanzitutto osservare come sono realizzate. Balzano immediatamente agli occhi i tantissimi intagli presentati sulla tassellatura del battistrada. Il segreto dello pneumatico, oltre alla composizione della gomma, sta proprio in queste strutture lamellari che funzionano da piccole ventose in grado di adattarsi all'asfalto, anche a temperature rigide.

Su strade innevate, ad esempio, le lamelle intrappolano la neve creando un contatto diretto con il fondo e garantendo la massima aderenza. In tali condizioni gli spazi di frenata di un'auto dotata di pneumatici invernali si riducono anche del 40% rispetto a quelli palesati da una vettura con gomme estive.

I migliori pneumatici invernali hanno un battistrada definito a blocchi, la cui tassellatura è piuttosto marcata per favorire lo scarico di neve e fanghiglia, oltre all'acqua in caso di pioggia. Inoltre, i marchi premium più rinomati, offrono mescole diversificate a seconda della zona dalla gomma.

Il battistrada di una gomma invernale rende al meglio se ha uno spessore superiore a 3,6 mm, sebbene la normativa lasci il limite invariato a 1,6 mm senza alcuna distinzione.

Come sono cambiate le gomme invernali

Un tempo scegliere le gomme invernali era quasi un vezzo. Oggi queste sono invece paragonate in tutto e per tutto alle catene da neve con la differenza che permettono di viaggiare sicuri anche in condizioni climatiche difficili in cui la neve non c'è.

Dal punto di vista prestazionale i progressi sono stati enormi, più che per altre tipologie di gomme. Ci sono prodotti che offrono sensazioni di guida paritarie a quelle recepite con pneumatici estivi, cosa impossibile fino a qualche anno fa. I vantaggi di scegliere pneumatici invernali durante le stagioni in cui rappresentano un obbligo, sono veramente tanti e vale la pena beneficiarne.

L'impostazione di traiettoria, gli appoggi durante i curvoni veloci autostradali, ad esempio, una volta rappresentavano i principali problemi a causa di mescole eccessivamente morbide che davano un riferimento impreciso al guidatore. Oggi il progresso e gli investimenti tecnologici in ricerca e sviluppo portati avanti dai principali marchi come Pirelli, Dunlop, Goodyear, MICHELIN, Continental, Hankook, hanno consentito di raggiungere un livello di guidabilità elevato e piacevole. Anche i consumi di carburante si sono ridotti nel tempo, sebbene un battistrada invernale porti mediamente ad un maggiore utilizzo di combustibile.

I prezzi dei pneumatici invernali per auto si sono ridotti notevolmente ed è facile trovare proposte commerciali interessanti.

Come scegliere pneumatici invernali per auto

Al di là della misura e dei valori indicati sul libretto di circolazione (il quale ammette anche misure e codici velocità inferiori rispetto alle soluzioni estive), è importante capire l'uso che si farà dell'automobile durante le stagioni più fredde.

Esistono prodotti che sono sviluppati spiccatamente per viaggiare sulla neve, mentre altri risultano più universali. Se si abita in zone montane oppure si ha intenzione di recarcisi, la scelta può sicuramente propendere per modelli appartenenti alla prima categoria, in caso contrario è utile scegliere una gomma più versatile. Questa distinzione è intelligente poiché mette a disposizione del guidatore una sicurezza di viaggio totale in qualsiasi situazione.

La tassellatura rappresenta principalmente il primo indicatore di uno pneumatico invernale: più intagli e scolpiture ci sono, maggiore sarà l'aderenza sulla neve.

Chi si limita invece a tragitti cittadini o comunque circola in zone in cui la neve mediamente è poco presente, potrà invece scegliere gomme invernali dal rapporto qualità - prezzo vantaggioso, preferendo brand di fascia intermedia oppure modelli entry level di marchi premium. La tecnologia raggiunta oggi dai produttori è di prim'ordine e la qualità dei prodotti si è notevolmente innalzata.

Gli pneumatici invernali diventano obbligatori in determinati periodi dell'anno ed è bene disporre delle dotazioni necessarie e richieste anche in condizioni di fondo stradale non innevato. Scegliere pneumatici invernali per auto rappresenta la migliore opzione possibile da novembre a marzo, ossia quando le temperature si abbassano notevolmente. In queste condizioni climatiche le performance delle gomme estive calano vertiginosamente, mettendo in forte discussione la sicurezza del veicolo e dei passeggeri.

Le prestazioni di pneumatici invernali per auto riducono gli spazi di frenata, aumentano l'aderenza su fondi innevati, fangosi o viscidi, e danno più trazione. Grazie ad una mescola speciale contenente silice in alta percentuale (ma anche altri "ingredienti"), il battistrada riesce a garantire un grip superiore rispetto a pneumatici alternativi, rimanendo morbido anche in condizioni gelide. Essi offrono la loro massima utilità quando le temperature scendono al di sotto dei 7°C, ma già quando il termometro indica una temperatura inferiore a 12°C sanno esprimersi con ottime prestazioni.

Questo concetto è bene comprenderlo ed è utile capire la differenza tra pneumatici invernali e pneumatici da neve: le gomme invernali non vanno montate solo in caso di neve, ma sanno rendere al meglio anche con condizioni differenti, pur garantendo sicurezza su strade innevate.