Robot aspirapolvere

Prodotti trovati: 145 Filtra risultati

Produttore

Prezzo

33
40
31
30
11

Durata di funzionamento

Supporto smartphone da remoto

Capacità polvere (totale)

Tipo di contenitore della polvere

Lavaggio a umido

Colore del prodotto

Peso


Come scegliere un robot aspirapolvere - Guida all'acquisto

Il robot aspirapolvere è la rivoluzione delle faccende domestiche; intelligenza e potenza sono prerogativa di una varietà di modelli ritagliati su ogni esigenza.

Potenza di aspirazione

Un buon robot aspirapolvere deve avere una potenza espressa in Watt compresa tra 250 e 400 W; per ottenere buoni risultati si dovrà scegliere un modello corredato di spazzole rotanti; meglio ancora se coadiuvate da spazzole laterali che spingano lo sporco verso la bocca principale del robot.

Design e dimensioni

La scelta estetica riguarda anche la funzionalità; una forma circolare è preferibile a forme squadrate perché più pratica per raggiungere punti poco accessibili; un aspetto importante è l'altezza del robot aspirapolvere: da essa dipenderà la capacità del robot di pulire sotto mobili, letti e armadi evitando un successivo intervento manuale.

Anche le dimensioni devono essere non eccessive per evitare che il corpo del robot trovi molti ostacoli non riuscendo, ad esempio, a passare sotto il tavolo o a coprire l'intera superficie di una camera con molti arredi.

Funzionalità

Lo sviluppo innovativo e tecnologico rende il robot aspirapolvere sempre più funzionale.

Una funzione importante che un robot può svolgere, oltre all'aspirazione, è il lavaggio a secco o con acqua e detergente a seconda della possibilità di inserire liquidi nel serbatoio; alcuni modelli hanno anche il diffusore di essenza profumata.

La comodità di avere un robot aspirapolvere risiede nella possibilità di optare per un avvio programmato o da remoto tramite App, come nei modelli iRobot di Roomba, ma anche di riconoscere e aggirare gli ostacoli inviando una foto sullo smartphone, se dotati di fotocamera frontale, per la trasmissione di informazioni da utilizzare in futuro.

Se in casa sono presenti le scale, ci si può affidare a modelli con sensori anti-ribaltamento e anti-caduta come alcuni modelli Rowenta; se si vuole affidare loro l'aspirazione dei tappeti alcuni hanno un sensore dedicato.

L'autonomia è tale che raggiungerà automaticamente la base di ricarica non solo per ricaricare la batteria, ma anche per svuotare il serbatoio nell'apposita torretta, come i modelli Ecovacs.

Ultima funzionalità, ormai diffusa in quasi tutti i modelli e in marche come ad esempio Samsung e Xiaomi, è quella che riguarda fin dal primo utilizzo, la creazione di una mappa della casa che si potrà gestire tramite App escludendo o limitando la pulizia di alcune zone.

Caratteristiche principali

Chi è alla ricerca del miglior robot aspirapolvere deve considerare alcuni parametri imprescindibili: bisogna prestare attenzione a che la base di ricarica non sia venduta come accessorio; vanno preferiti modelli dotati di display, come alcuni robot di Ariete, per intervenire in caso di malfunzionamenti; può essere conveniente scegliere modelli programmabili per sfruttarne a pieno l'autonomia; se non vi è alcun collegamento tramite App bisogna assicurarsi che, negli accessori, ci sia il telecomando.

Salendo di livello, tra le caratteristiche fondamentali vi è la presenza di sensori per riconoscere gli oggetti o per non cadere; si può scegliere un modello la cui intelligenza permette anche di risparmiare energia intervenendo con l'aspirazione solo in presenza di sporco; è necessario prendere bene la misura dei mobili dal pavimento per poter scegliere un modello capace di passarci sotto.

Serbatoio

Un limite dei robot aspirapolvere riguarda la capienza ridotta del serbatoio senza sacchetto, comodo però da estrarre e svuotare; la pulizia prevede l'estrazione di serbatoio e spazzole in un unico blocco o in parti separate per una pulizia più accurata degli elementi.

Come anticipato alcuni modelli svuotano il serbatoio nella torretta di ricarica corredata di sacchetto da svuotare meno spesso.

Durata della batteria

La durata della ricarica va da 2 a 4 ore, mentre il tempo di ricarica si aggira generalmente intorno ai 60 minuti.

Utilizzi

I robot aspirapolvere variano in base alle funzionalità e alla fascia di prezzo; solitamente non sono il massimo della resa sui tappeti, né nelle operazioni di lavaggio dei pavimenti; tuttavia rimuovono facilmente peli di animali e capelli.

La scelta del robot aspirapolvere è legata soprattutto alle proprie necessità: essere molte ore fuori casa può consentire, tramite il controllo da remoto, di rientrare e trovare il pavimento pulito, risparmiando tempo e fatica.

Affinché la performance del robot aspirapolvere sia ottimale è comunque necessario un intervento dell'utente: ad esempio sarebbe opportuno eliminare il maggior numero di ostacoli perché, sebbene sia in grado di riconoscerli, a causa delle dimensioni potrebbe non essere in grado di aggirarli, come può capitare con le sedie sotto il tavolo; vanno rimossi i residui di sporco più voluminosi per evitare che si intasi; bisogna effettuare periodicamente una manutenzione delle spazzole e posizionare la base di ricarica in un punto accessibile e lasciarla sempre attaccata per evitare di compromettere la capacità della batteria.

Fasce di prezzo

Come per ogni elettrodomestico si può fare una scelta economica scegliendo un modello che però offre solo funzionalità base, spendendo non più di 250,00 €; se invece si preferisce un buon rapporto qualità-prezzo, in fascia media si possono trovare modelli fino a 450,00 €.

Un top di gamma, con funzione lava-pavimenti e innovazioni tecnologiche, come il riconoscimento degli ostacoli, arriva fino ai 1000,00 €.