Televisori Display OLED

Prodotti trovati: 143 Filtra risultati

Produttore

Prezzo

2
1
4
78
58

Tipologia HD

Tecnologia display 1

Dimensioni schermo

Risoluzione del display

Quantità porte HDMI

Smart TV

Potenza degli altoparlanti


Guida all’acquisto TV OLED

La scelta del proprio TV è sempre un passo difficile da compiere. Esistono migliaia di opzioni valide ma alla fine soltanto qualcuna meriterà la giusta attenzione. Al giorno d'oggi tra i migliori TV spiccano quelli con tecnologia OLED e la classifica vede al primo posto LG mentre Philips occupa il secondo. Conclude Sony al terzo posto grazie ai suoi colori particolarmente brillanti.

Come funziona la tecnologia OLED

Questa moderna tecnologia riproduce le immagini su schermo grazie a diodi organici che emettono luce, il suo nome completo è Organic Light-Emitting Diode ovvero OLED.

La gamma di colori è ricreata grazie alla sollecitazione elettrica di ciascun diodo che può accendersi e spegnersi senza dipendere dagli altri, singolarmente. Qualora la carica elettrica fosse assente il diodo non potrà quindi attivarsi, rimanendo spento.

I televisori OLED permettono così di creare dei neri puri in quanto più diodi possono spegnersi allo stesso tempo rendendo l'immagine il più realistica possibile. Allo stesso modo il contrasto con i colori brillanti rende il tutto più nitido e profondo. Il risparmio energetico, inoltre, è garantito dalla caratteristica Eco friendly della tecnologia.

Sul mercato si distinguono due diverse tipologie di televisori OLED. Possono essere a matrice attiva o passiva. La prima viene indicata con la sigla AMOLED mentre la seconda PMOLED.

La grande maggioranza dei prodotti in commercio è quella a matrice attiva (AMOLED) perché l'accensione e lo spegnimento di ogni pixel garantisce sempre neri perfetti.

Sono generalmente 4 gli strati principali che compongono un pannello OLED. L'anodo ha la funzione di attirare gli elettroni mentre il catodo si occupa di emetterli. Tra di essi vi è uno strato organico. Infine la base strutturale è formata da un substrato.

Successivamente lo strato organico si suddivide anch'esso in due differenti strati. Lo strato conduttore è costituito da cellule che permettono di catturare gli elettroni quando vengono emessi dal catodo mentre lo strato emissivo si occupa della trasmissione della luce che viene rilasciata sotto forma di energia.

Basso consumo energetico

Parlando di efficienza è difficile non fare riferimento alla tecnologia OLED, soprattutto dalla prospettiva energetica. Le molecole che si attivano per emettere la luce sono poco dispendiose di energia. Il display OLED ha il grande pregio di non usare circuiti o elettronica complessa e crea il nero grazie al solo spegnimento del singolo pixel, risparmiando energia.

Miglior qualità dell’immagine

I filtri del colore vengono incorporati dai televisori OLED in modo autonomo rendendo i neri profondi e i colori brillanti e naturali. L'innovazione consiste esattamente nel controllare ogni singolo millimetro di schermo e questo rende la visione precisa e molto dettagliata.

Tempo di risposta e input lag

L'input lag è la definizione del tempo che occorre a ricevere un output dopo un certo input. In altre parole è la durata dell'effetto nel televisore in seguito a quando viene premuto un tasto sul telecomando.

Ogni diodo dello schermo ha un suo particolare input lag e più è rapido più velocemente si notano gli effetti a schermo. Nei televisori OLED l'input lag è più veloce rispetto ad altre tecnologie e questo lo rende sicuramente all'avanguardia.

Angolo di visione eccezionale

L'angolo di visione è definito in fotografia come quella parte di scena posta davanti un obiettivo che verrà poi captata da un sensore e si misura in diagonale. L'occhio umano occupa il posto dell'obiettivo quando si parla di televisori, maggiore è l'angolo più immagine verrà recepita. Nei TV OLED gli schermi possono essere guardati con un angolo di 84 gradi e i colori si mantengono luminosi e distinti.

Forma leggera e design innovativo

Sono diverse le caratteristiche rilevanti dei pannelli OLED. Innanzitutto sono molto leggeri rispetto agli altri televisori e ciò li rende facilmente regolabili e poco ingombranti. Sono molto sottili e non richiedono la retroilluminazione. Il loro design leggero ed elegante li rende perfetti per arredamento di interni.

Durata nel tempo

I migliori televisori OLED sono prodotti da LG che garantisce un utilizzo di circa 50 mila ore senza riscontrare particolari problemi. Facendo un semplice calcolo, la durata del TV si estende per 22 anni utilizzandolo per 6 ore al giorno. Lo schermo è il componente più delicato e facilmente danneggiabile. LG si è occupata di persistenza dell'immagine e rischio di stampaggio detto burn-in implementando delle funzioni che consentono l'autoriparazione dello schermo.