Videoproiettore, quale scegliere? Le novità del 2021

by Prezzolandia |

L’estate è ormai alle porte, un ricordo dell’anno che ha lasciato il posto alle più fresche giornate autunnali. E se ancora si è un po’ diffidenti a uscire da casa per andare al cinema, perché non portare il cinema in casa? È, infatti, il momento giusto per pensare di acquistare un videoproiettore.

Ma come sceglierlo? Innanzitutto, bisogna considerare che il videoproiettore in molti casi va abbinato a uno schermo da proiezione a parete, quindi servirà ripensare agli spazi casalinghi e optare per uno strumento che sia in grado di integrarsi con l’ambiente domestico. Il videoproiettore, poi, posto alla una giusta distanza di proiezione, deve garantire una videoproiezione nitida delle immagini, senza riflessi e senza sbavature.

Per trovare il videoproiettore più adatto alle proprie esigenze, basta seguire le ultime tendenze tecnologiche del 2021. A seconda dell’utilizzo, bisogna innanzitutto effettuare una prima distinzione tra i videoproiettori per uso domestico e quelli progettati per l'ambiente business.

Il videoproiettore per accendere le serate autunnali con l’Home Cinema

Per creare la giusta atmosfera in casa con l’Home Cinema, il consiglio è quello di scegliere un videoproiettore con formato 16:9, poiché la maggior parte dei film sono disponibili in questo formato. La risoluzione può essere in Full HD (1920x1080 Pixel) oppure, per una qualità nettamente superiore, si può optare per il 4K (3840 x 2160 Pixel).

Un buon videoproiettore concepito per l'Home Cinema dovrebbe supportare la tecnologia 3D, che permette di proiettare un'immagine fluida anche in caso di scene particolarmente movimentate. Un’altra tecnologia indispensabile, affinché i colori e le sequenze possano essere riprodotte fedelmente, è il rapporto di contrasto di almeno 10.000:1.

Per scegliere il giusto livello di luminosità, invece, è necessario considerare le condizioni dell'ambiente di proiezione. Infatti, se il videoproiettore è posizionato in un’ambiente oscurabile, va bene un'intensità luminosa di 1500 Ansi Lumen. Nel caso in cui l'ambiente di proiezione sia particolarmente illuminato, è necessario un videoproiettore con una luminosità di almeno 3.000 Ansi Lumen.

Non solo, tra le caratteristiche che dovrebbe possedere un nuovo videoproiettore di ultima generazione è la possibilità di riprodurre film in alta risoluzione in Blu-Ray: il videoproiettore deve disporre di un terminale di ingresso HDMI o di un collegamento DVI compatibile con HDCP.

Per godere a pieno dell’esperienza domestica dell’Home Cinema bisogna infine disporre della strumentazione audio adeguata. In genere gli altoparlanti integrati nel videoproiettore non garantiscono sempre prestazioni di altissimo livello, per questo è consigliabile l'utilizzo di un ricevitore AV con il Dolby Digital o con suono DTS. Per non rinunciare a trascorrere delle piacevoli serate anche in inverno, su Prezzolandia è possibile confrontare i migliori videoproiettori presenti sul mercato e scegliere quello che risponde alle proprie esigenze domestiche e alla voglia di cinema.